Sentiero del Pilone del Merlo a Coassolo (TO)


Il Sentiero si sviluppa nel territorio di Coassolo Torinese, piccolo borgo della Valle del Tesso, e ripercorre un tracciato storico di queste vallate, che conduce al Pilone del Merlo. Si tratta di uno più grandi piloni votivi delle Valli di Lanzo, famoso per la sua posizione panoramica mozzafiato. Il percorso, ad anello, è di percorrenza piuttosto facile e parte dal piazzale della chiesetta di Borgata Vietti, in corrispondenza della Bacheca informativa. Segui la mulattiera in direzione di Case Olla Inferiore, prosegui a sinistra costeggiando le case fino a raggiungere la carrareccia che conduce a Olla Superiore. Risali per un breve tratto la strada asfaltata e, dopo pochi metri, prosegui diritto su quella sterrata; da qui troverai altri cartelli indicatori. Al primo bivio continua a destra; il percorso diventa pianeggiante e attraversa un bel bosco di alberi secolari; dopo aver superato il secondo bivio, che conduce alla miniera, arriverai alla stazione dell’acquedotto comunale e infine a un ultimo un bivio che, voltando a sinistra, sale attraverso betulle e faggi. Vedrai davanti a te fare capolino il Pilone del Merlo (1.046 m), con un panorama mozzafiato sullo sfondo che abbraccia i borghi e i prati di fondovalle. Questo pilone, l’unico delle Valli di Lanzo a non essere intitolato a un Santo o alla Madonna, è anche uno dei più grandi della zona, con una base di 2 metri per 2 metri ed un’altezza di oltre 4 metri. La struttura e la posizione confermerebbero la sua funzione originaria di segnale trigonometrico: infatti in passato su queste basi elevate e visibili tra loro venivano posti gli strumenti per misurare l’altezza e la posizione geografica delle montagne, dati destinati all’elaborazione delle carte topografiche. Secondo gli anziani del paese il pilone fu costruito dalla famiglia Savant nell’800 e fin da subito fu meta molto frequentata da comitive di escursionisti locali e di turisti. Se vuoi proseguire, dal Pilone il sentiero continua in direzione nord-ovest attraverso un bosco, tra faggi betulle e ciclamini, fino a raggiungere una piccola pietraia. Potrai risalirla seguendo i numerosi “ometti di pietra” fino alla sua sommità dove è posizionato un cartello indicatore; il sentiero prosegue in salita e lungo la cresta costeggiando pascoli e boschi, fino a raggiungere il Pian di Rossa (1308 m), altro punto panoramico di grande bellezza. Da qui puoi continuare ancora la camminata prendendo il sentiero, poco visibile, in cresta in direzione nord-ovest verso Rocca Rubat, (1.442 m) Bric Castello (1.473 m) e Punta Prarosso (1.497 m). Al termine, potrai scendere in direzione sud-ovest fino alla strada sterrata che conduce a Olla Superiore e di lì ritornare al punto di partenza.
Che tu scelga il percorso più breve o voglia proseguire anche nelle tappe successive, al rientro della tua camminata potrai presto approfittare del servizio take-away offerto dal Ristorante della Valle di Coassolo! Lo chef Maurizio e sua moglie Sara ti faranno assaggiare i migliori piatti della tradizione locale.. insieme a pane, pizza, confetture e gelati di loro produzione! Il Ristorante della Valle si trova in Via Case Vignè, 98 – 10070 Coassolo Torinese (TO). Per info e prenotazioni scrivi a Maurizio e Sara a  info@ristorantedellavalle.it  o chiamali al 334 6337286 https://www.facebook.com/ristorantedellavalle/
Note tecniche del Sentiero:
Località di partenza: Piazzale della chiesetta di Borgata Vietti – Coassolo 10070 (TO)
Località di arrivo: Pilone del Merlo (1.046 m)
Durata del percorso Borgata Vietti – Pilone del Merlo: 1 ora e 30 minuti circa

Welcome Piemonte - Valentina Mazzola, guida turistica e giornalista.

Leave a Reply

*

captcha *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.