In bici in Piemonte!

Ottieni i Percorsi

cicloturismoAlla scoperta del Piemonte in bicicletta!

DUE GIORNI IN MONFERRATO!

1° GIORNO: arrivo ad Asti. Noleggio bici, presentazione del percorso e consegna materiale. La visita guidata inizia da piazza Vittorio Alfieri, dedicata al noto scrittore che nacque ad Asti nel 1749. Si prosegue verso piazza San Secondo per visitare la Collegiata di San Secondo, costruita tra il XIII ed il XIV secolo nel tipico stile tardo-gotico piemontese, che custodisce all’interno opere d’arte di grande pregio. Accanto vi sorge il Palazzo Comunale, opera settecentesca del grande architetto Benedetto Alfieri. Camminando tra le torri medievali si attraversa l’antico ghetto ebraico, dove la Sinagoga ottocentesca ricorda la presenza di una Comunità che per secoli fu attiva e ben integrata nel tessuto cittadino. Da piazza Roma si prosegue in Corso Vittorio Alfieri dove fan bella mostra di sè eleganti palazzi barocchi: Palazzo Mazzetti, Palazzo Ottolenghi e Palazzo Alfieri, casa natale dello scrittore. Al termine ingresso alla monumentale Cattedrale di Santa Maria Assunta, una delle più grandi del Piemonte, dove il rigore dell’architettura medievale si fonde con lo sfarzo della decorazione barocca. Sosta in piazza Cairoli per ammirare Palazzo Alfieri e l’antica Torre Rossa, costruita dai Romani tra il I sec a.C. ed il I sec. d.C. ed infine ultimo spostamento per raggiungere la Torre Troyana, che con i suoi 44 m di altezza si classifica come la più alta delle torri cittadine. Pernottamento.

2° GIORNO: “Tour di charme nel Monferrato: storie di pievi, castelli e antichi sapori…”. Tour panoramico alla scoperta del cosidetto “Triangolo d’oro” del Romanico astigiano, che include la pieve romanica di San Secondo di Cortazzone, con le sue misteriose decorazioni simboliche, quella dei Santi Nazario e Celso di Montechiaro d’Asti, sita in una posizione panoramica suggestiva, ed infine la chiesa di San Lorenzo di Montiglio, con i suoi pregevoli capitelli scolpiti in arenaria. Il percorso continua in direzione delle Terre del cavaliere Aleramo, fondatore della dinastia dei Marchesi del Monferrato, tra vigneti di Barbera, Ruchè e Grignolino. Prima tappa sarà Montemagno, uno dei pochi borghi del Monferrato ad avere conservato il suo impianto medievale originario, dominato dal possente castello ghibellino. A seguire trasferimento a Moncalvo, ieri centro strategico del Marchesato ed oggi famosa “Capitale” del Tartufo Bianco del Monferrato. I bastioni del castello racchiudono ancora vicoli e palazzi medievali, mentre nelle chiese fanno bella mostra di sé i dipinti di Guglielmo Caccia, famoso pittore del Seicento piemontese. Pernottamento. Rientro.

Costo per gruppi (da 10 a 20 persone): 244,00 euro a persona. Costo per gruppi (da 4 a 10 persone): 269,00 euro a persona. Costo per individuali (da 2 a 4 perone): 299,00 euro a persona. La quota comprende: noleggio bici per 2 giorni; n. 1 servizio di visita guidata per mezza giornata; n. 2 pernottamenti in camera doppia con prima colazione, trasferimento bagagli. La quota non comprende quanto sopra non espressamente indicato ne la quota comprende. Su richiesta servizio di visita guidata per due giorni!

DUE GIORNI NELLE LANGHE!

1° GIORNO: arrivo ad Alba. Noleggio bici, presentazione del percorso e consegna materiale. La visita guidata nell’indiscussa Capitale delle Langhe inizia dal suo affascinante centro storico dove torri e caseforti medievali si alternano ai portici delle residenze padronali, a ricordo delle famiglie che tra il XIII ed il XV secolo garantirono lustro e potere alla città. Ripercorrendo il tracciato delle strade romane dell’antica “Alba Pompeia” ne scoprirete le piazze eleganti e le maestose chiese, tra cui spicca la Cattedrale dedicata a San Lorenzo, patrono della città. Non potrete resistere ai profumi invitanti di cioccolatini e tartufi ed alle vetrine lussuose di boutique e gioiellerie. Pernottamento.

2° GIORNO:Tour di charme nelle Langhe del Barolo…tra castelli e grandi vini”. “Tre nasi son quel che ci vuole per bere il Barolo…” (Cesare Pavese da “Il Compagno”, 1947). Nelle splendide Langhe del Barolo, alla scoperta di affascinanti castelli e del pregiato vino Barolo d.o.c.g., conosciuto in tutto il mondo come “il Re dei Vini ed il Vino dei Re”, vi consigliamo di fare tappa ai castelli di Grinzane Cavour, Serralunga d’Alba e Barolo. Pernottamento.

Costo per gruppi (da 10 a 20 persone): 244,00 euro a persona. Costo per gruppi (da 4 a 10 persone): 269,00 euro a persona. Costo per individuali (da 2 a 4 perone): 299,00 euro a persona. La quota comprende: noleggio bici per 2 giorni; n. 1 servizio di visita guidata per mezza giornata; n. 2 pernottamenti in camera doppia con prima colazione. La quota non comprende quanto sopra non espressamente indicato ne la quota comprende. Su richiesta servizio di visita guidata per due giorni!

GRAND TOUR IN BICI ALLA SCOPERTA DEL PIEMONTE!

1° GIORNO: arrivo ad Asti. Noleggio bici, presentazione del percorso e consegna materiale. La visita guidata inizia da piazza Vittorio Alfieri, dedicata al noto scrittore che nacque ad Asti nel 1749. Si prosegue verso piazza San Secondo per visitare la Collegiata di San Secondo, costruita tra il XIII ed il XIV secolo nel tipico stile tardo-gotico piemontese, che custodisce all’interno opere d’arte di grande pregio. Accanto vi sorge il Palazzo Comunale, opera settecentesca del grande architetto Benedetto Alfieri. Camminando tra le torri medievali si attraversa l’antico ghetto ebraico, dove la Sinagoga ottocentesca ricorda la presenza di una Comunità che per secoli fu attiva e ben integrata nel tessuto cittadino. Da piazza Roma si prosegue in Corso Vittorio Alfieri dove fan bella mostra di sè eleganti palazzi barocchi: Palazzo Mazzetti, Palazzo Ottolenghi e Palazzo Alfieri, casa natale dello scrittore. Al termine ingresso alla monumentale Cattedrale di Santa Maria Assunta, una delle più grandi del Piemonte, dove il rigore dell’architettura medievale si fonde con lo sfarzo della decorazione barocca. Sosta in piazza Cairoli per ammirare Palazzo Alfieri e l’antica Torre Rossa, costruita dai Romani tra il I sec a.C. ed il I sec. d.C. ed infine ultimo spostamento per raggiungere la Torre Troyana, che con i suoi 44 m di altezza si classifica come la più alta delle torri cittadine. Pernottamento.

2° GIORNO: “Tour di charme nel Monferrato: storie di pievi, castelli e antichi sapori…”. Tourpanoramico alla scoperta del cosidetto “Triangolo d’oro” del Romanico astigiano, che include la pieve romanica di San Secondo di Cortazzone, con le sue misteriose decorazioni simboliche, quella dei Santi Nazario e Celso di Montechiaro d’Asti, sita in una posizione panoramica suggestiva, ed infine la chiesa di San Lorenzo di Montiglio, con i suoi pregevoli capitelli scolpiti in arenaria. Il percorso continua in direzione delle Terre del cavaliere Aleramo, fondatore della dinastia dei Marchesi del Monferrato, tra vigneti di Barbera, Ruchè e Grignolino. Prima tappa sarà Montemagno, uno dei pochi borghi del Monferrato ad avere conservato il suo impianto medievale originario, dominato dal possente castello ghibellino. A seguire trasferimento a Moncalvo, ieri centro strategico del Marchesato ed oggi famosa “Capitale” del Tartufo Bianco del Monferrato. I bastioni del castello racchiudono ancora vicoli e palazzi medievali, mentre nelle chiese fanno bella mostra di sé i dipinti di Guglielmo Caccia, famoso pittore del Seicento piemontese. Pernottamento.

3° GIORNO: partenza da Moncalvo e arrivo a Casale Monferrato – 22 km – tempo stimato: 1 ora e 30 minuti. CASALE, CAPITALE DEL MONFERRATO, E LA SUA SINAGOGA.Casale, città dal glorioso passato, fu e per molti aspetti rimane l’indiscussa capitale del Monferrato. Il percorso guidato inizierà da piazza Castello, dal nome della fortezza che fu dimora dei Marchesi del Monferrato e poi dei Gonzaga; a seguire la Torre Civica, piazza Mazzini, la chiesa di S. Stefano e la famosa Cattedrale di Sant’Evasio, patrono della città; tra gli eleganti palazzi barocchi spiccano invece il Municipio e Palazzo Sannazzaro Natta. Il tour riprende con la visita alla famosa Sinagoga ebraica, unica nel suo sfarzoso stile Rococò piemontese, e all’annesso Museo degli Argenti, considerato uno dei più interessanti in Europa per la ricchezza e la varietà degli oggetti che raccoglie. In alternativa visita al Museo Civico e alla Gipsoteca Leonardo Bistolfi, dedicata al percorso artistico del grande scultore ottocentesco. Non mancherà infine il tempo libero per assaggiare ed acquistare le specialità locali, dai vini Grignolino e Chiaretto, ai prelibati biscotti Krumiri Rossi, qui prodotti per la prima volta, e ormai famosi a livello nazionale. Pernottamento.

4° GIORNO: partenza da Casale Monferrato e arrivo ad Alessandria – 32 km – tempo stimato: 2 ore e 10 minuti. Visita libera alla città di Alessandria. Nelle terre tra il fiume Tanaro e il fiume Orba a poca distanza dalle montagne della Liguria, nasce ufficialmente nel secolo XII Alessandria, che deve il suo nome all’allora Papa Alessandro III. Posizionata al centro degli scambi tra il mare e la pianura, si riscopre ora nelle sue bellezze artistiche attraverso importanti palazzi, come Palazzo Ghilini, Palazzo Comunale, Palazzo Borsalino e Palazzo Cuttica, e bellissime chiese come quella di Santa Maria di Castello, la più antica della città. Ingresso finale alle “Stanze di Re Artù”, dove potrete scoprire un preziosissimo ciclo di affreschi medievali dedicato a questo famoso personaggio. Pernottamento.

5° GIORNO: partenza da Alessandria in direzione Acqui Terme – 35 km – tempo stimato: 2 ore e 23 minuti. Visita al centro storico di Acqui Terme, località famosa fin dall’epoca romana, come dice il nome stesso, per le sue ricche sorgenti termali dalle molteplici proprietà terapeutiche e depurative. Città dalle antichissime origini, conserva importanti testimonianze architettoniche del suo passato romano e medievale, che fanno capolino tra le vie eleganti e le storiche pasticcerie. Partendo dal Castello dei Paleologi, sede del Civico Museo Archeologico, si visiterà la splendida Cattedrale, di origine romanica; all’interno custodisce preziose opere d’arte, tra le quali il Trittico della Madonna di Montserrat realizzata del Bermejo, illustre rappresentante della pittura fiamminga del XV secolo. Si proseguirà nell’antico borgo Pisterna, dove si susseguono tra i vicoli suggestivi case e palazzi di epoca cinquecentesca e barocca, tra ristoranti, gallerie d’arte ed enoteche. Da li si raggiungerà Piazza della Bollente, dove sgorga una preziosa sorgente d’acqua iodica-sulfurea alla temperatura costante di 75°. La visita si concluderà con l’ingresso all’Enoteca Regionale “Acqui Terme e Vino”, che espone i migliori vini piemontesi, con particolare valorizzazione di quelli locali come il Dolcetto d’Acqui ed il Brachetto d’Acqui. Tempo libero per poter curiosare tra i negozietti di prodotti tipici, tra cui spiccano la farinata, le formaggette del “bec”, il Tartufo Bianco, il Filetto baciato e i prelibati dolci, dai cioccolatini al Rhum agli amaretti. Pernottamento.

6° GIORNO: partenza da Acqui Terme e arrivo a Santo Stefano Belbo – 26 km – tempo stimato: 1 ora e 45 minuti. CESARE PAVESE E LE CATTEDRALI SOTTERRANEE. Vi consigliamo una visita ai luoghi pavesiani più significativi, dislocati nel paese di Santo Stefano Belbo, dove lo scrittore Cesare Pavese nacque e dove volle ambientare il suo ultimo romanzo, “La luna e i Falò”, pubblicato nel 1950. Il percorso comprende la visita alla Fondazione Cesare Pavese, polo d’attrazione per i ricercatori e gli appassionati, dove è allestito un museo con oggetti e testi a lui appartenuti; l’ingresso alla Casa Natale, che conserva foto, libri, manoscritti, e la stanza in cui lo scrittore è nato; infine una breve sosta presso la Cascina della Mora e la visita alla Casa-Bottega di Nuto, l’amico fraterno di Pavese e personaggio chiave del suo ultimo romanzo, abile falegname e suonatore di clarino. Tappa successiva sarà poi Canelli, patria dello Spumante italiano: qui, dopo una breve passeggiata nel centro storico, vi consigliamo di andare a scoprire una delle suggestive “Cattedrali Sotterranee”, le famose cantine storiche scavate nel tufo a più piani di profondità sotto la città, dove affina il pregiato Asti Spumante. Pernottamento.

7° GIORNO: partenza da Santo Stefano Belbo e arrivo ad Alba – 25 km – tempo stimato: 1 ora e 38 minuti. “..A ogni svolta m’aspettavo di veder Alba distesa sotto i miei occhi come una carta tutta colorata… Mi stampai nella testa i campanili e le torri e lo spesso delle case, e poi il ponte e il fiume, la più gran acqua che io abbia mai vista..” (Beppe Fenoglio da “La Malora” 1954). Non si può dire di essere stati nelle Langhe senza averne visto l’indiscussa Capitale Alba. Nel suo affascinante centro storico torri e caseforti medievali si alternano ai portici delle residenze padronali, a ricordo delle famiglie che tra il XIII ed il XV secolo garantirono lustro e potere alla città. Ripercorrendo il tracciato delle strade romane dell’antica “Alba Pompeia” ne scoprirete le piazze eleganti e le maestose chiese, tra cui spicca la Cattedrale dedicata a San Lorenzo, patrono della città. Non potrete resistere ai profumi invitanti di cioccolatini e tartufi ed alle vetrine lussuose di boutique e gioiellerie. Pernottamento.

8° GIORNO: Tour di charme nelle Langhe del Barolo…tra castelli e grandi vini”. “Tre nasi son quel che ci vuole per bere il Barolo…” (Cesare Pavese da “Il Compagno”, 1947). Nelle splendide Langhe del Barolo, alla scoperta di affascinanti castelli e del pregiato vino Barolo d.o.c.g., conosciuto in tutto il mondo come “il Re dei Vini ed il Vino dei Re”, vi consigliamo di fare tappa ai castelli di Grinzane Cavour, Serralunga d’Alba e Barolo. Pernottamento.

Costo per gruppi (da 10 a 20 persone): 839,00 euro a persona. Costo per gruppi (da 4 a 10 persone): 899,00 euro a persona. Costo per individuali (da 2 a 4 perone): 999,00 euro a persona. La quota comprende: noleggio bici per 8 giorni; n. 1 servizio di visita guidata per mezza giornata; n. 8 pernottamenti in camera doppia con prima colazione, trasferimento bagagli. La quota non comprende quanto sopra non espressamente indicato ne la quota comprende. Su richiesta servizio di visita guidata per più giorni!

SU RICHIESTA: 9° – 10° GIORNO: partenza per Torino con una tappa – 69 km – tempo stimato: 4 ore e 46 minuti. TORINO DA SOGNARE! Il tour nel centro storico di Torino inizia da Piazza Castello, centro nevralgico della città, dominato da Palazzo Madama, di cui si ammirerà la facciata barocca e il famoso scalone progettati da Juvarra nel’700. A seguire ingresso alla chiesa di San Lorenzo, la prima opera torinese del Guarini, e si ammirerà dopo pochi passi la Cappella della Sacra Sindone, posta tra Palazzo Reale ed il Duomo. Sosta in Piazzetta Reale, dove sorge Palazzo Reale, residenza ufficiale dei Savoia fino al 1865. Si continua con il Duomo di San Giovanni, unico edificio religioso rinascimentale della città, l’antico teatro romanoe la nota Porta Palatina. Percorrendo Via San Tommaso, ci si immetterà in Via Roma, tra i lussuosi negozi e caffè che ne puntellano i portici. Conclusione in Piazza San Carlo, il vero salotto di Torino, dominata dalle famose chiese “gemelle”di Santa Cristina e San Carlo.

(Possibilità di proseguire il percorso toccando la suggestiva Piazza Carignano, con l’omonimo Teatro e Palazzo Carignano; attraversandone il cortile ci si troverà in Piazza CarloAlberto. Proseguendo lungo Via principe Amedeo e svoltando in Via San Massimo, si attraverserà Via Po e si raggiungerà la Mole Antonelliana, simbolo indiscusso della città).

Per info e prenotazioni: info@welcomepiemonte.it 339 5315104 – 348 3938038

 

Welcome Piemonte - Valentina Mazzola, guida turistica e giornalista.

Leave a Reply

*

captcha *